Intestino tenue - Malattia di Crohn nota sottoposta a resezioni chirurgiche


L'esame è stato eseguito mediante acquisizioni assiali e coronali con sequenze ibride (SSFP), con sequenze T2-pesate, anche con la tecnica della soppressione del grasso, e con sequenze EPI pesate in T2 e diffusione; l'indagine è stata completata con sequenze 3D-FFE dopo somministrazione ev di mdc paramagnetico e successive ricostruzioni multiplanari. L'esame è stato eseguito dopo somministrazione di 1 l di soluzione iso-osmolare per os in ipotonia farmacologica.

La distensione delle anse intestinali è soddisfacente.
Le anse digiunali conservano regolare disegno plicale.
In paziente con nota diagnosi di malattia di Crohn sottoposta a plurime resezioni intestinali, si osserva la presenza, a livello del digiuno distale, di un inspessimento patologico di parete (--- mm), esteso per --- cm e caratterizzato da contrast-enhancement di tipo transmurale dopo somministrazione di mdc; in tale contesto, si riconosce una componente substenotica di --- cm di estensione, con dilatazione del tratto enterico a monte.
Si riconosce inoltre, in ipocondrio destro, un ulteriore tratto ileale con pareti patologicamente inspessite, di estensione pari a --- cm e dotato delle medesime caratteristiche di segnale sovradescritte.
Non si osservano ulteriori tratti intestinali di significato patologico.
Si osserva inspessimento dei foglietti mesenterici, nel cui contesto si documentano alcuni linfonodi di dimensioni incrementate (sino a --- mm).
Non si osservano falde di versamento liquido libero in addome.
Nel complesso, il quadro descritto depone per malattia del digiuno distale e dell'ileo in fase attiva.

[Nota: chiaramente le caratteristiche possono essere non di malattia in fase attiva, ma anche di malattia in fase cronica.]