Generalità

Definizioni preliminari

  • Paura
    • Stato di allarme adeguato ad un oggetto/situazione pericolosi
  • Fobia
    • Stato di allarme inadeguato ad un oggetto/situazione non pericolosi
  • Ansia
    • Stato di allarme senza oggetto/situazione

Classificazione

x

Manifestazioni cliniche dello stato di allarme

  • Manifestazioni somatiche
    • Tachicardia - Tachipnea - Sudorazione - Aumento del tono muscolare
  • Manifestazioni psichiche
    • Tensione emotiva - Paura

Inquadramento dei pattern clinici generali dei disturbi

Peculiarità della crisi di panico

Pattern clinici presenti nell'espressione patologica della paura

Pattern clinici presenti nell'espressione patologica della fobia

  • Crisi fobiche
  • Scatenate da oggetti/situazioni o dal semplice pensiero degli stessi
  • Condotte di evitamento/fuga

Pattern clinici presenti nell'espressione patologica dell'ansia

Informazioni aggiuntive sulle singole patologie

Informazioni aggiuntive

  • Significato fisiologico della reazione di allarme
  • Allertare l'individuo nei confronti del pericolo e prepararlo ad una adeguata reazione comportamentale
  • Durata dei sintomi necessaria per fare diagnosi
  • Ad eccezione dei disturbi da stress acuto e post-traumatico (che in tal senso rappresentano delle entità a parte), in tutti gli altri disturbi è necessaria per fare diagnosi una durata dei sintomi di > 6 mesi
  • Disturbi dissociativi
  • Possono essere scatenati da un forte stress psicologico e accompagnarsi quindi ai disturbi da stress

Diagnosi

  • Esame psichico diretto

Terapia

Terapia dei disturbi di paura

  • Benzodiazepine
  • Indicate solo nel disturbo da stress acuto
  • SSRI & Co
  • Indicati solo nel disturbo da stress post-traumatico
  • Psicoterapia cognitiva
  • Rielaborazione cognitiva dell'evento traumatico

Terapia dei disturbi di fobia

Terapia dei disturbi d'ansia

Note

  • SSRI & Co
  • Sono indicati SSRI, SNRI e NARI; in linea di massima però i farmaci più efficaci sono gli SSRI
  • Benzodiazepine
  • Una terapia con benzodiazepine non dovrebbe essere protratta per più di 6 mesi e la sospensione dovrebbe prevedere uno scalare progressivo della dose